giovedì 31 ottobre 2013

KIKO Nail Art

Dopo l'applicazione del "Kiko 336 Blu Elettrico" ho deciso di realizzare questa nail art, come sempre semplice... poiché non sono proprio un'esperta e geometrica... tanto per cambiare!
Purtroppo le foto sono sempre un pochino sfocate
 
Ho realizzato la french usando il "Layla Holo 01 Mercury Twilight", ma non ricordo se ho usato dello scotch per definire la linea o se ho fatto a mano libera.
Vedendo le sbavature...forse è più facile che abbia fatto a mano libera

mercoledì 30 ottobre 2013

KIKO 336 Blu Elettrico

Lo smalto di oggi è il Kiko  "336 blu elettrico"... un colore bellissimo!
Se non fosse ancora palese ribadisco che il blu, in tutte le sue sfumature - dallo scurissimo per finire con il lattementa che proprio blu non è - è il mio colore preferito.
Confermo per l'ennesima volta che gli smalti Kiko non mi deludono mai : la loro asciugatura è piuttosto rapida, sono coprenti in massimo due passate (anche se questo in particolare è un capellino meno coprente degli altri) ed anche la loro durata (meglio se coperti con un buon top coat) è soddisfacente.
Ovviamente questa è la mia pura e semplice opinione personale... condivisibile o meno... fatto sta che la Kiko secondo i miei standard, offre un buon prodotto ad un prezzo accessibile e questo, con la mia modesta esperienza, mi spinge a parlarne bene pur non traendone alcun beneficio (purtroppo ), dato che i prodotti mostrati sono stati tutti acquistati da me medesima... fatta eccezione per le boccette reperite durante quegli eventi speciali legati ai fan su Facebook o altrove... che di solito cerco di non farmi scappare.
Questo smalto in particolare forse è proprio legato all'evento promozionale lanciato su Facebook, ma non lo ricordo con certezza.
 

martedì 29 ottobre 2013

DEBBY Color Play 80

Non ricordo con precisione a quando risale l'applicazione di questo smalto, ma sicuramente a più di due anni fa.
Ho fatto molte foto nel corso degli anni, che non ho mai pubblicato, per cui adesso mi ritrovo con un sacco di fotografie di smalti applicati, di cui non ricordo con precisione dettagli e caratteristiche.
Sicuramente questo di Debby mi è piaciuto molto, tanto che ne ho comprati altri della stessa serie, sperando di ritrovare anche le stesse caratteristiche (ed in parte le ho ritrovate nel blu 79).
L'applicazione è piuttosto semplice e l'asciugatura abbastanza rapida.
Mi piace molto questo colore, ha dei riflessi cangianti/metallizzati davvero molto belli e queste foto non gli rendono giustizia totalmente (e le mie unghie erano decisamente troppo corte  )


sabato 26 ottobre 2013

STAIRS Nail Art

Oggi vi mostro la mia nail art a scalino :)
Non è perfetta...come al solito...ma l'abbinamento di colori mi piace molto ed anche l'effetto non mi dispiace, quindi ho deciso di soprassedere sulle imperfezioni!
Dunque, dopo aver applicato la solita mano di base coat, ho steso due mani del Layla CE 18 "Italian Blue Sky" (comprato in un negozio Limoni a prezzo stracciatissimo); questo smalto è di un azzurro cielo chiarissimo, con finitura leggermente shimmer. L'applicazione non mi è risultata fra le più semplici perché con una passata non si riesce ad avere una copertura totale, ma alla seconda passata si creano (perlomeno a me) delle striature disomogenee.
Il colore però è molto bello e raffinato.
Successivamente ho ritagliato con le forbici sagomate dei pezzettini di adesivo che ho applicato sull'unghia lasciandone scoperta la punta, dove ho applicato il Pupa "Holo 019 Denim Blue".
In realtà non ho usato questo procedimento per tutte le unghie, perché lo scotch tendeva ad appiccicarsi troppo allo smalto sottostante ed allora ho preferito continuare a mano libera con conseguente minor definizione dei bordi.
Per finire ho applicato il solito top coat.

venerdì 25 ottobre 2013

NAIL ART

Ecco una nail art che mi è piaciuta molto anche se non è né particolarmente spettacolare, né particolarmente difficile.
Ho steso su tutte le unghie inizialmente una base protettiva e successivamente uno smalto blu, che non specifico perché non ricordo quale sia, potrebbe facilmente essere un China Glaze.
Dopo aver fatto asciugare lo smalto, con il Pupa Holo Silver 030 ho coperto diagonalmente la punta di tutte le unghie (beh praticamente ho fatto un sacco di nail art simili, cambiandone soltanto il colore...ma che ci devo fare, a me piace molto la fantasia geometrica!).
Infine ho attaccato due striscioline parallele e non troppo distanti tra loro di striping tape sempre colore argento, la prima delle quali ha dato definizione alla diagonale tracciata a mano libera con lo smalto Holo e sigillato il tutto con il top coat Seche Vite.
Purtroppo devo ammettere che le sriscioline di striping tape, pur essendo autoadesive e nonostante il top coat, tendono a sollevarsi sugli angoli dell'unghia.
Diciamo che la tenuta è buona per il giorno stesso, ma già dal giorno seguente all'applicazione si notano dei sollevamenti per niente piacevoli un po' su tutte le unghie.
Poco male visto che mi piace cambiare spesso colore di smalto... ma decisamente antipatica come cosa! Ho due teorie in proposito : la prima è che io sia poco pratica a maneggiare lo striping tape e che quindi ne riduca la colla; la seconda è che la colla non sia sufficiente o che sia poco appiccicosa.
 

martedì 22 ottobre 2013

PUPA 730 Afro Iridescent

Questo smalto di Pupa è eccezionale...ho un debole per gli smalti iridescenti e questo, dopo averlo usato per realizzare lo stampaggio di questa nail art (vedi post) non ho dubbi sull'amore che provo verso di lui!
In queste foto non si possono cogliere tutte le spettacolari sfumature che ha e soprattutto non appare bello come realmente è.
Appena troverò il modo di applicarlo nuovamente, cercherò di scattare delle foto di qualità superiore.
Le qualità di questo smalto sono più o meno quelle standard di Pupa, stesura semplice, asciugatura abbastanza veloce e durata buona.
La Pupa senza dubbio mi piace ed è anche il brand del quale possiedo più varietà si smalti.
  

venerdì 18 ottobre 2013

COLOR CLUB Nail Art

Per realizzare questa semplice nail art, ho utilizzato uno dei mini smalti Color Club che ho acquistato al Cosmoprof 2013 il "Disco Dress".
Non mi resta molto facile individuarne il codice, perché ho visto che sotto le boccette c'è un numerino...ma sul sito non fa riferimento a questi numeri, fatta esclusione per il fatto che se lo digiti nella casella di ricerca, ti riporta allo smalto in questione, ma solo in alcuni casi.
Per cui sorvolerei sul codice.
In ogni caso si tratta di un viola molto denso e pastoso di non rapidissima asciugatura; è comunque un bel colore e nonostante che la mia collezione annoveri molti viola, non credo di averne altri di questa tonalità.
Ho trovato un po' di difficoltà anche nella sua applicazione, forse a causa del pennellino troppo piccolo poiché si tratta di un mini smalto.
Per realizzare questa accent nail art, ho steso innanzi tutto la base protettiva, poi una passata di rosa neon su pollice e anulare (non ricordo di quale marca, ma credo sempre un Color Club acquistato insieme a questo viola che ho presentato in questo post), sui quali poi ho attaccato due striscioline di nastro adesivo per unghie (l'idea è quella di un pacco regalo); poi ho coperto tutte le unghie col viola e rimosso le striscioline.
L'effetto finale è abbastanza carino, nonostante le varie sbavature qua e là che si evidenziano nella foto ravvicinata.
 

giovedì 17 ottobre 2013

CHINA GLAZE 80522 Tinsel Town

Purtroppo non sono del tutto sicura che lo smalto delle foto seguenti sia quello indicato nel titolo di questo post ovvero l' "80522 Tinsel Town" e da queste foto, che non sono venute per niente bene, non riesco a catturare il particolare che potrebbe rendermi sicura.
Ho almeno altri due smalti della China Glaze, che potrebbero confondersi con questo.
In ogni caso facciamo conto che il titolo sia corretto, eventualmente più avanti testerò nuovamente questo smalto e cercherò di capire se mi ricordo bene oppure no.
La China Glaze, di cui possiedo un bel po' di smalti recuperati nei vari Cosmoprof, ma soprattutto grazie alla mia amica americana Raffy (che in occasione della sua visita in Italia me ne ha regalati parecchi) mi fa sentire parecchio di tendenza! *__*
Questo brand vanta una notevole varietà di colori e finiture; personalmente mi piace molto questa varietà e trovo che i colori siano davvero bellissimi, anche se non tutti (per quello che ho provato) mi hanno soddisfatta per coprenza e rapidità di asciugatura.
Lo smalto che vi mostro nelle foto, purtroppo assai sfocate, è molto simile per consistenza agli smalti sand che danno quel tipico effetto ruvido alle unghie, anche se non è uno di loro.
L'asciugatura, come per gli smalti ruvidi, è molto rapida e soprattutto non essendo omogeneo, non si notano i difetti dovuti ad un'essiccatura non troppo paziente ed accurata.
E' composto da glitter finissimi di colore argento e grigio.
 

mercoledì 16 ottobre 2013

Black & White Nail Art

Questa nail art onestamente non è un capolavoro di precisione, ma è abbastanza sobria e credo anche facile da sfoggiare ed abbinare all'abbigliamento.
Il bianco e nero mi piacciono molto, sia presi singolarmente che accostati; ho fatto questa french, realizzata solo su pollice ed anulare (come faccio spesso) a mano libera con il bianco della Color Club - Art Club, ed infatti si vede benissimo che le linee non sono definite e precise.
 

martedì 15 ottobre 2013

LAYLA CE 61 Golden Green

Purtroppo ho soltanto una foto dello smalto di cui vi parlerò oggi, che ovviamente non è venuta nemmeno troppo bene; però almeno è fatta all'aria aperta, quindi i colori sono realistici.
Ribadisco che Layla difficilmente mi ha delusa in questi anni di prove ed esperimenti ed anche il "CE 61 Golden Green", che io chiamo verde ramarro *__* , possiede quasi tutte le caratteristiche che mi fanno amare questo brand ovvero : "coprenza", rapidità di asciugatura e durata.
Diciamo che forse è un pochino troppo vistoso e brilloso... non che non mi piacciano gli smalti appariscenti, però il termine verde ramarro appunto, rende bene l'idea credo.
Questo tipo di smalto è piuttosto facile da stendere nonostante abbia una formulazione particolarmente pastosa, il che porta a volte, alla formazione di piccoli agglomerati di prodotto sull'unghia.

lunedì 14 ottobre 2013

KIKO 389 Lattementa

Giunta al 16° post ho deciso di fare un riepilogo del percorso che ho intrapreso, così chi capita per caso sul mio blog e non ha voglia di andare a leggere fin dall'inzio... può capire come e perché ho iniziato...
Dunque... la mia passione per la cosmesi credo sia nata e cresciuta con me : fin da bambina sono sempre stata affascinata da tutto ciò che è colore e da tutto quello che riguarda il make up e la cura della persona in generale.
Non sono un'assidua frequentatrice di saloni di bellezza e cerco di sbrigare da sola le varie incombenze di abbellimento che una persona può riuscire a svolgere.
Tralasciando i cassetti e gli armadietti pieni di trucchi, truccosetti, profumi, perline e chincaglierie, piano piano la mia passione si è diretta verso lo strabiliante mondo delle unghie e degli smalti.
Non sono un'onicotecnica e non ho particolari doti lo riconosco, ma nei ritagli di tempo mi dedico con passione a questo nuovo hobby e mi sento appagata nel farlo per me stessa.
Ho frequentato un corso di ricostruzione unghie nel 2008, ma non ricostruisco unghie, attualmente.
Ho un lavoro (fortunatamente) che mi occupa per la quasi totalità del giorno e giocando a pallavolo le mie mani non sono mai perfette, non sono nemmeno belle se devo essere sincera... sono troppo grandi e le mie unghie non hanno la forma che vorrei; e per finire non sono nemmeno una grande fotografa di dettagli dato che le mie foto o sono sfocate, o mettono in risalto tutti i difetti sopra elencati, ma pazienza... ho deciso di scrivere per divertimento e per passione, e lo faccio!
Così da un po' di tempo sto caricando foto che ho fatto nel corso degli anni, datandole con date fasulle giusto per ricostruire una sorta di archivio a ritroso, sperando prima o poi di riuscire a scrivere parlando al presente.
Dopo questo mieloso resoconto passo a parlare di uno smalto che indosso spesso, il latte&menta, che è senza dubbio uno dei miei colori preferiti.
Questo di Kiko, il 389, è veramente come piace a me... quasi del tutto coprente alla prima passata e facile da stendere.
Gli smalti Kiko, che ultimamente mi sembra si asciughino molto più in fretta di qualche anno fa quando ho iniziato ad usarli, secondo me rappresentano il giusto compromesso fra qualità e prezzo; l'unica pecca è che dopo un po' diventano troppo pastosi ed un pochino difficili da stendere.
Ho molte varianti dei vari brand per questo colore e cercherò di recensirli quanto prima.
Pessima, come sempre, la qualità delle foto...

domenica 13 ottobre 2013

CHINA GLAZE Nail Art

Ecco un'altra nail art realizzata con lo striping tape.
A me piace molto questo genere di nail art ed in generale mi attraggono tutte le nail art geometriche...anche se devo dire che, a me personalmente e con grande rammarico, non vengono mai perfette; non so se sia perché non so valutare i tempi di attesa fra applicazione delle striscioline e rimozione di esse, oppure perché non ho abbastanza mano ferma...fatto sta che faccio sempre qualche "pastrocchio".
In ogni caso il risultato, per un occhio non particolarmente attento al dettaglio, è apprezzabile ed ho ricevuto molti commenti positivi che mi hanno fatto assai piacere!
Avevo realizzato la stessa nail art anche sull'alluce dei piedi e onestamente ne sono andata fiera per quasi una settimana, anche se adesso rivedendo queste foto (che fortunatamente sono anche parecchio sfocate), mi rendo conto che c'erano un sacco di imperfezioni ed il lavoro era un po' tutto "sbafucchiato".
Comunque sia, ho innanzi tutto applicato una base protettiva e poi il China Glaze "70640 In The Lime Light"; a posteriori, dopo aver letto le recensioni delle varie blogger e dopo aver usato altre volte questo smalto (comprato al mio terzo Cosmoprof) per realizzare diverse nail art (ma molto simili a questa), ho capito che per far risaltare le caratteristiche neon di questi smalti è preferibile applicare uno strato di bianco, che in queste foto, appunto, non è presente.
Dopo aver fatto asciugare bene, ho attaccato delle striscioline di striping tape su tutte le unghie, rispettando un certo disegno, speculare per le due mani, dopodiché ho coperto con uno smalto nero (mi pare fosse il nero classico di Pupa) e man mano che coprivo un'unghia, tiravo via le striscioline adesive.
A quei tempi avevo solo un roll di colore rosa glitter che purtroppo quando andavo a togliere, lasciava delle striature di colore rosa qua e là.
Infine ho applicato il top coat (forse troppo velocemente e probabilmente le sbavature sono una conseguenza della mia impazienza).

sabato 12 ottobre 2013

LAYLA 07 Ocean Rush Hologram Effect + stamping

Di nuovo un post su uno smalto Layla... adoro questo marchio anche se non è proprio economico; c'è comunque da dire che il flacone contiene una discreta quantità di prodotto e la qualità di questo smalto, a mio parere, è eccezionale.
Conosco la Layla fin da quando ero ragazzina, perché il mio babbo vendeva questo brand nel suo negozio e io, ogni tanto, riuscivo ad accaparrarmi qualche pezzo...
Ultimamente ho potuto ampliare la mia collezione Layla, grazie ad una promozione legata al magazine "Tu Style" che insieme al giornale regalava uno smalto Ceramic Effect (in 3 diversi colori) per la modica cifra di € 1,50... un affarone! E non è stata l'unica volta... cerco di essere sempre aggiornata su questo genere di "eventi" perché effettivamente si portano a casa degli ottimi prodotti, risparmiando un bel po' di soldi!
Lo smalto di oggi (oggi si fa per dire...queste foto risalgono almeno a sei mesi fa) è di tipo Olografico; è superfluo dire che lo adoro, perché da quando ho iniziato a scrivere post, mi sono accorta di adorare quasi tutti gli smalti che ho indossato... non faccio testo insomma!
Gli smalti olografici comunque sono davvero una genialata, si asciugano in pochissimo tempo (e intendo veramente in un lampo) e creano sulle unghie degli effetti di luce meravigliosi; semmai per la mia esperienza, posso dire che la loro stesura non è delle più semplici, spesso infatti durante l'applicazione (forse per qualche mio errore nella dose di smalto applicata) ho visto formarsi delle striature per niente carine, come se il pennellino si portasse via il prodotto.
Seguendo le varie Blogger (e questa cosa in particolare l'ho letta sul Blog di Cristina Pee Before Polish - blogger simpaticissima con delle unghie spettacolari), ho scoperto che c'è una base della Nfu Oh (Aqua Base) che facilita la stesura degli smalti olografici ma ancora, pur avendola già acquistata su un sito francese, non ho avuto modo di provarla.
Dopo aver applicato lo smalto "07 Ocean Rush Hologram Effect" ho realizzato una decorazione con uno stamping della Konad.
Credo (perché solitamente lo faccio) di aver applicato anche un top coat; non ne sono sicura perché avevo letto che il top coat a volte sminuisce l'effetto olografico ed in effetti, dopo aver provato, ho riscontrato la cosa. Per cui generalmente applico due passate di smalto olografico, poi il top coat per proteggere lo strato di base e poi nuovamente una passata di smalto olografico per ravvivarne l'effetto.
Le foto sono state scattate sotto la luce diretta del sole.



















Metto anche altre due foto, dello stesso smalto, prima del quale però avevo applicato un celestino chiarissimo (non ricordo quale), sperando che ne migliorasse la stesura, ma senza grande giovamento.

Le foto sono state scattate in casa, in presenza di luce artificiale e con flash.



















venerdì 11 ottobre 2013

PUPA Nail Art

Ho realizzato questa nail art per partecipare ad un contest di Pupa nel 2011, ovviamente non ho vinto... e non potevo vincere, dato che alcuni dei lavori presentati dalle altre partecipanti, erano di un altro livello, anzi meglio... di un altro pianeta.
E' da qui che è nato lo spunto per mettersi in gioco e l'ho fatto, inserendo la mia nail art in una vetrina molto visitata e la gioia nel ricevere qualche voto di apprezzamento, non è stata poca, anche se i voti alla fine erano soltanto 18! Ahahah proprio una miseria!!!
In ogni caso a quei tempi, se ben ricordo, ho realizzato questa nail art applicando uno strato di "Art Base n° 14" di Pupa su tutte le unghie, dopo di che sono andata a tracciare delle strisce diagonali(abbastanza a caso) con il "Magnetic Green 08" sempre di Pupa che poi ho magnetizzato.
Per finire ho applicato un brillantino sui bordi dell'unghia ed ho sigillato con il top coat.

giovedì 10 ottobre 2013

LAYLA Nail Art

Il giorno seguente all'applicazione di uno dei miei smalti preferiti, ho deciso di fare una Nail Art per renderlo meno pallido... in effetti, anche se io lo adoro, il colore in sé per sé è proprio "chiccoso" ed in questo modo credo di averlo smorzato un po'.
Dunque... su tutte le unghie ho steso due passate di Layla CE 57, poi con il "038 Holo Red di Pupa" ho cercato di fare una french in diagonale che poi, una volta che lo smalto era asciutto, ho delineato con una strisciolina di striping tape rosa glitter.
Per finire ho dato una passata di Top Coat Seche Vite.