mercoledì 28 gennaio 2015

BORN PRETTY STORE Giveaway

Il 10 Dicembre 2014 ho partecipato ad un Giveway sulla pagina Google+ di Born Pretty Store : partecipare era semplice... bastava condividere l'immagine del Giveaway e postare un commento sotto al post originale specificando i nostri piatti preferiti

Born Pretty Store


















Dopo un paio di giorni c'è stata l'estrazione e... sorpresa delle sorprese... ero di nuovo fra i 3 vincitori estratti : che culo! è proprio il caso di dirlo ♥________♥

Born Pretty Store


















Ieri sera al mio rientro ho trovato la sorpresuccia nella cassetta della posta... i miei 10 vittoriosi plates sono arrivati! Che gioia!!!
Grazie BPS!!! 
Li ho già provati e domani spero di riuscire a postare la nail art realizzata, anche se non è venuta un granché!
Eccoli qua... scusate ho fatto la foto al volo con poca luce e si vedono malissimo!!!

Born Pretty Store

















Inserisco anche la foto delle piastre scaricata dal sito di BPS perché si vedono un po' meglio.
Purtroppo la piastra BP 34 c'è anche nel mio ordine quindi (quando arriverà...) avrò un doppione.
Per il resto però, sono stata molto fortunata perché son tutte diverse ed anche piuttosto carine (a dire il vero inizialmente facevano parte dell'ordine anche la BP 28 e 29, poi le ho tolte per risparmiare qualche dollaro...menomale!)























Ecco la prima nail art realizzata con questi piatti e più precisamente il BP 29 (il primo in alto a sinistra).
Ho fatto tutto in fretta e furia prima di andare in palestra per cui non è uscito proprio un bel lavorino, però le piastre stampano bene ed il disegno della goccia mi piace un sacco; sicuramente lo riproverò in un contesto migliore...
Per questa nail art ho applicato uno smalto di base bianco : lo Wjcon 810 Sugar Effect che ho acquistato in negozio dopo averlo visto sul blog di una smaltamica); questo smalto è molto coprente per essere bianco e si stende da dieci! Dona un effetto zuccherato alle unghie che purtroppo non si nota bene dalla foto che ho scattato, ma è favoloso!
Vedendolo in bottiglia si notano anche dei finissimi shimmer che però poi sulle unghie non sono molto visibili (sopratutto col tempaccio di questi giorni...) e più che altro non se ne vede nemmeno l'ombra in questa pessima foto che ho scattato di volata.
Ho timbrato col Pupa Holo Blu e per il pollice (che qui non si vede) sono riuscita a "ingrandire" l'immagine togliendo il silicone dal supporto ed allargandolo fra le dita prima di timbrare!
Sull'anulare invece avrei voluto invertire l'effetto, così ho fatto la base holo e timbrato col bianco... ma avrei dovuto timbrare dallo stesso verso per ottenere l'effetto contrario Q ____Q ed invece ho ottenuto che il bianco si arrampica in barba alla gravità =___= pessima.... ahahahha

BPS Plate 29


domenica 25 gennaio 2015

PUPA 515 Spicy Orange

Oggi con molta soddisfazione vi mostro uno smalto al quale non avrei dato una cicca e che invece, una volta steso sulle unghie, mi ha fatto ricredere : l' ennesimo Pupa, un altro della mia collezione assai folta (a dire il vero credo che i Pupa nel rapporto quantità/prezzo, siano tra i più costosi in assoluto... però li adoro e non posso resistere sopratutto quando li trovo in offerta).
Questo arancio fa parte della collezione 50's dream (vecchiotto quindi) ed anche questo, come quasi tutti gli altri, l'ho preso in super offerta alla mia profumeria di fiducia (che ahimè ha cambiato gestione :-/ e non fa più offerte simili, anzi a dire il vero la fantastica collezione di Pupa che avevano fino a qualche tempo fa, non è stata proprio rinnovata).
Come ho già detto, inizialmente non ho deciso di prendere questo smalto perché rapita dal suo colore in sé per sé... bensì perché essendo a sconto, lo avevo visto bene come eventuale base per nail art oppure per stampare; poi una volta applicato ho cambiato idea... è un bellissimo smalto anche da solo, mi piace l'arancione e questo smalto ha molte di quelle caratteristiche che mi fanno amare Pupa : facilità di stesura, raramente restano strisciate durante l'applicazione, coprente in poche passate (qui sono due), abbastanza veloce ad asciugarsi e duraturo (considerando che comunque, il periodo per cui lascio uno smalto è sempre limitato).
Vi lascio agli swatch *___*

Pupa 515 Spicy Orange Arancio
Pupa 515 Spicy Orange Arancio


Pupa 515 Spicy Orange Arancio

Pupa 515 Spicy Orange Arancio

mercoledì 21 gennaio 2015

WATER MARBLE Nail Art

Oggi voglio mostrarvi la mia seconda water marble, realizzata a poca distanza dalla prima (che trovate qui) e forse meno caruccia per via dei colori, ma tutto sommato abbastanza pulita.
Come sempre è buona norma applicare una base protettiva o rinforzante sulle unghie, prima di procedere alla loro colorazione.
Elenco di seguito le varie fasi per realizzare una marble :

  • scegliere opzionalmente un colore di base da stendere sulle unghie, stenderlo e lasciarlo asciugare bene;
  • preparare una bacinella, meglio se di forma tonda, con dell'acqua a temperatura ambiente (io ancora non ho esaminato le differenze usando acqua del rubinetto o acqua del depuratore,  ma so che per molte questo fa la differenza);
  • proteggere le unghie con del nastro adesivo per semplificare la pulizia delle cuticole a fine lavoro (molte blogger, per lo più straniere, usano prodotti a base di colla tipo Vinavil, oppure lattice liquido, oppure colle appositamente studiate per questo tipo di utilizzo come ad esempio il Liquid Palisade che però onestamente ritengo troppo costoso);
  • versare lo smalto nell'acqua a gocce, una goccia dentro all'altra, formando dei cerchi concentrici;
  • lavorare con uno stuzzicadenti, o altro oggetto dalla punta fine, sulla superficie dello smalto per ottenere disegni astratti;
  • immergere il dito (con l'unghia ovviamente rivolta verso l'acqua) fin sotto la superficie dello smalto;
  • col dito ancora immerso, pulire lo smalto in eccesso (quello che non si è attaccato all'unghia) con un cotton fioc ed estrarre il dito dall'acqua;
  • togliere il nastro adesivo a protezione delle cuticole;
  • ripulire le sbavature;
  • applicare un top coat.
Ancora non sono ferratissima su questo tipo di tecnica, eppure piano piano... a forza di provare e trovare spunti sugli altri blog... ho notato che :
  • non esistono marche di smalto specifiche che assicurino una buona riuscita della marble; è ovviamente preferibile che uno smalto sia fluido, ma anche uno smalto denso, se trattato col diluente (io uso quello della Mavala), può sortire un buon effetto;
  • se il primo cerchio non si apre, possiamo "aiutarlo" passando intorno al bordo lo stuzzicadenti e lui si aprirà... provare per credere!;
  • è importante fare tutto con rapidità per evitare che lo smalto secchi, senza però versare troppo dall'alto e/o con troppa foga le gocce di smalto, perché altrimenti la goccia una volta a contatto con l'acqua, diventerà una sfera e si depositerà velocemente sul fondo;
  • quando si lavora sui cerchi di smalto, è preferibile non intaccare i cerchi più esterni;
  • per definire il centro del disegno è necessario immergere la punta dello stuzzicadenti più a fondo proprio al centro, dopo aver trascinato il disegno;
  • fra un disegno e l'altro è importante pulire bene l'acqua dai residui di smalto oppure, se i residui sono troppi, cambiare l'acqua.
Se riesco ad organizzarmi, proverò a fare delle foto passo-passo che pubblicherò successivamente.
In ogni caso per avere un po' di dimestichezza è necessario provare e riprovare... la nota negativa è che a forza di tentativi, si consuma un sacco di smalto!

Adesso vi lascio alla mia marble, per realizzarla ho steso uno smalto bianco come base e poi nell'acqua ho versato il China Glaze 80226, dello smalto trasparente e l'Essence 79.

water marble green





















water marble green





















water marble green





















water marble green

water marble green

domenica 4 gennaio 2015

FLORMAR 381 Rosa

Oggi recensisco uno dei miei colori preferiti : il rosa.
Adoro il rosa in quasi tutte le sue sfumature e trovo che non stia nemmeno troppo male sulle mie unghie... beh, forse perché sono di parte.
Ho acquistato questo smalto durante un weekend a Budapest, quando ancora qui a Firenze non esisteva un negozio Flormar; adesso ne hanno aperto uno in Via Gioberti.
Purtroppo i nostri prezzi sono leggermente più alti di quelli che ho trovato in Ungheria (chissà perché poi, dato che la Flormar nasce in Itlaia nel 1970, anche se dal 1972 la produzione avviene in Turchia), ma tutto sommato è un brand abbastanza economico.
Ho pochi smalti di questa marca, per cui non ho molta esperienza per giudicarne pregi e difetti... ma almeno questo che ho provato mi è piaciuto sotto parecchi punti di vista : stesura facile, coprenza discreta e durata buona; ma non so se queste mie impressioni siano generalizzabili all'intera gamma o meno.
Quello che vi mostro è il n° 381 che è un rosa shock, l'ho fotografato in tre diverse condizioni di luce ed anche se sembrano tre colori completamente diversi, vi assicuro che è sempre lo stesso.
Lo scatto che meglio rappresenta il colore comunque, è il terzo.

Flormar 381 rosa

Flormar 381 rosa

Flormar 381 rosa

















Prima di togliere questo smalto ho provato a fare una candycane nail art con striping tape e smalto rosso, il risultato non è stato dei migliori ed anche la foto è pessima... ma la posto lo stesso.

striping tape red & pink

sabato 3 gennaio 2015

Water Spotted Nail Art

E dopo aver provato e riprovato a fare una water spotted nail art, finalmente è giunta l'ora di mostrarvi i risultati ottenuti...
In queste due fotografie, anzi spezzoni di fotografia, ho immortalato la mia prima prova sulle unghie, che a dire il vero non è proprio quello che desideravo ottenere, ma è un inizio.
Per realizzare una water spotted nail art è necessario munirsi di un recipiente pieno d'acqua (ho constatato che a differenza della water marble, qui non è rilevante la temperatura dell'acqua) e di uno spray contenente alcool (quindi si può optare per dello spirito puro, oppure per sostanze che ne contengono in parte, come profumi, deodoranti, lacche, acque profumate e via dicendo...).
Per prima cosa è necessario stendere dello smalto sulle unghie e farlo asciugare : io qui ho optato per un semplice bianco che fosse facile da togliere, ma come base si possono anche realizzare gradient, ombreggiature e spugnature che, senza dubbio, renderanno ancora più bello il nostro lavoro.
Una volta asciugata la base, si versano nell'acqua un paio di gocce di smalto di un colore diverso da quello di base (più gocce versiamo e più intenso sarà l'effetto di copertura ovviamente); non appena lo smalto si espande nell'acqua, lo si spruzza con lo spray da una distanza di circa 15 cm.
A questo punto lo smalto "scoppierà" creando delle bolle nelle quali andremo ad immergere le unghie; poi si toglie l'eccesso di smalto intorno al dito (sempre immerso nell'acqua come per la water marble) ed il gioco è fatto.
Questo è il mio risultato 

water spotted nail art white























Diciamo che è abbastanza pietoso °___° poi però sono leggermente migliorata  ;-) ed infatti successivamente a queste prove, ho realizzato una nail art che ho postato qualche mese fa e trovate qui  :

water spotted blu green
















Ed ecco anche qualche prova fatta su tip