sabato 3 gennaio 2015

Water Spotted Nail Art

E dopo aver provato e riprovato a fare una water spotted nail art, finalmente è giunta l'ora di mostrarvi i risultati ottenuti...
In queste due fotografie, anzi spezzoni di fotografia, ho immortalato la mia prima prova sulle unghie, che a dire il vero non è proprio quello che desideravo ottenere, ma è un inizio.
Per realizzare una water spotted nail art è necessario munirsi di un recipiente pieno d'acqua (ho constatato che a differenza della water marble, qui non è rilevante la temperatura dell'acqua) e di uno spray contenente alcool (quindi si può optare per dello spirito puro, oppure per sostanze che ne contengono in parte, come profumi, deodoranti, lacche, acque profumate e via dicendo...).
Per prima cosa è necessario stendere dello smalto sulle unghie e farlo asciugare : io qui ho optato per un semplice bianco che fosse facile da togliere, ma come base si possono anche realizzare gradient, ombreggiature e spugnature che, senza dubbio, renderanno ancora più bello il nostro lavoro.
Una volta asciugata la base, si versano nell'acqua un paio di gocce di smalto di un colore diverso da quello di base (più gocce versiamo e più intenso sarà l'effetto di copertura ovviamente); non appena lo smalto si espande nell'acqua, lo si spruzza con lo spray da una distanza di circa 15 cm.
A questo punto lo smalto "scoppierà" creando delle bolle nelle quali andremo ad immergere le unghie; poi si toglie l'eccesso di smalto intorno al dito (sempre immerso nell'acqua come per la water marble) ed il gioco è fatto.
Questo è il mio risultato 

water spotted nail art white























Diciamo che è abbastanza pietoso °___° poi però sono leggermente migliorata  ;-) ed infatti successivamente a queste prove, ho realizzato una nail art che ho postato qualche mese fa e trovate qui  :

water spotted blu green
















Ed ecco anche qualche prova fatta su tip