giovedì 18 giugno 2020

WATER MARBLE Nail Art

Ecco un'altra Marble...
Come sempre è buona norma applicare una base protettiva o rinforzante sulle unghie, prima di procedere alla loro colorazione.
Elenco di seguito le varie fasi per realizzare una marble :

  • scegliere opzionalmente un colore di base da stendere sulle unghie, stenderlo e lasciarlo asciugare bene;
  • preparare una bacinella, meglio se di forma tonda, con dell'acqua a temperatura ambiente (io ancora non ho esaminato le differenze usando acqua del rubinetto o acqua del depuratore,  ma so che per molte questo fa la differenza);
  • proteggere le unghie con del nastro adesivo per semplificare la pulizia delle cuticole a fine lavoro (molte blogger, per lo più straniere, usano prodotti a base di colla tipo Vinavil, oppure lattice liquido, oppure colle appositamente studiate per questo tipo di utilizzo;
  • versare lo smalto nell'acqua a gocce, una goccia dentro all'altra, formando dei cerchi concentrici;
  • lavorare con uno stuzzicadenti, o altro oggetto dalla punta fine, sulla superficie dello smalto per ottenere disegni astratti;
  • immergere il dito (con l'unghia ovviamente rivolta verso l'acqua) fin sotto la superficie dello smalto;
  • col dito ancora immerso, pulire lo smalto in eccesso (quello che non si è attaccato all'unghia) con un cotton fioc ed estrarre il dito dall'acqua;
  • togliere il nastro adesivo a protezione delle cuticole;
  • ripulire le sbavature;
  • applicare un top coat.
Ancora non sono ferratissima su questo tipo di tecnica, eppure piano piano... a forza di provare e trovare spunti sugli altri blog... ho notato che :
  • non esistono marche di smalto specifiche che assicurino una buona riuscita della marble; è ovviamente preferibile che uno smalto sia fluido, ma anche uno smalto denso, se trattato col diluente (io uso quello della Mavala), può sortire un buon effetto;
  • se il primo cerchio non si apre, possiamo "aiutarlo" passando intorno al bordo lo stuzzicadenti e lui si aprirà... provare per credere!;
  • è importante fare tutto con rapidità per evitare che lo smalto secchi, senza però versare troppo dall'alto e/o con troppa foga le gocce di smalto, perché altrimenti la goccia una volta a contatto con l'acqua, diventerà una sfera e si depositerà velocemente sul fondo;
  • quando si lavora sui cerchi di smalto, è preferibile non intaccare i cerchi più esterni;
  • per definire il centro del disegno è necessario immergere la punta dello stuzzicadenti più a fondo proprio al centro, dopo aver trascinato il disegno;
  • fra un disegno e l'altro è importante pulire bene l'acqua dai residui di smalto oppure, se i residui sono troppi, cambiare l'acqua.
Se riesco ad organizzarmi, proverò a fare delle foto passo-passo che pubblicherò successivamente.
In ogni caso per avere un po' di dimestichezza è necessario provare e riprovare... la nota negativa è che a forza di tentativi, si consuma un sacco di smalto!

Adesso vi lascio alla mia marble, per realizzarla ho steso uno smalto bianco come base e poi nell'acqua ho versato il China Glaze 80226, dello smalto trasparente e l'Essence 79.


















































lunedì 25 maggio 2020

KONAD m74 Stamping

Oggi è la volta di una nail art realizzata con una piastra della Konad, adoro questo disegno perché è doppio : da una parte c'è la sagoma dei fiori su sfondo monocolore e dall'altra il fiore.
Ho ordinato questa ed altre piastre da un negozio Ebay tedesco e mi sono trovata benissimo, nonostante le spese di spedizione un po' alte (comunque ho ricevuto il pacco in 4 giorni).
Ho steso una base verde menta usando il China Glaze 80937 Re-fresh Mint e poi ho stampato con la piastra M 74 di Konad e due smalti Pupa alternandoli sulle dita : Chrome 017 Emerald Green (il più scuro) e il 730 Afro Iridescent.
Poi sugli anulari ho applicato un brillantino.




















domenica 24 maggio 2020

BORN PRETTY Stamping + Gradient

Ormai ammaliata dai colori rosa e rosso... ho sperimentato un'altra gradient nail art il cui colore dominante è appunto il rosa.
Ho dapprima realizzato una gradient usando il bianco come colore di base (dopo il trasparente protettivo ovviamente) e poi ho spugnato con il rosa salmone China Glaze 81756 Thistle Do Nicely.
Poi ho stampato con la piastra di Born Pretty Store n. 24 (vinta al Giveaway) ed il Chrome rosa di Pupa.
Infine ho applicato delle borchiette (anche queste di BPS) e dei brillantini al centro dei fiori; ed ho finito stendendo il Fairy Dust di China Glaze.
Vi piace come nail art primaverile?










































Ecco la gradient... scusate il nastro adesivo intorno alle cuticole, ma non mi andava di toglierlo solo per fare le foto e poi rimetterlo =_=





venerdì 22 maggio 2020

ORLY PURPLE CRUSH 40464

Oggi voglio mostrarvi uno dei miei smalti preferiti, comprato al Cosmoprof ed entrato a far parte della mia collezione circa 4 anni fa, in versione mini.

Il codice della minisize (Purple Crush 48968) non coincide con quello della taglia standard (Purple Crush 40464)... probabilmente perché hanno una classificazione diversa... ma non essendo ferrata su Orly, non mi sbilancio.
Ad ogni modo non sono ancora riuscita a valutare se il colore sia esattamente lo stesso, farò una comparazione quanto prima... e ovviamente spero che lo sia!
Intanto vi mostro l'applicazione di quello nella mini size : per me è meraviglioso!!!
Non ho molti smalti Orly, prima di tutto perché non sono di così facile reperibilità qui in Italia e poi perché effettivamente non costano poco; ad ogni modo devo dire che la quantità di smalto nelle normal size e la qualità dello smalto stesso, forse valgono in pieno il prezzo.
Di questo smalto mi piace sia il colore che la consistenza gommosa, ma di rapida asciugatura.
Non è del tutto coprente in una sola passata, ma con due il risultato è più che soddisfacente. 
E' davvero un ottimo smalto che si allinea perfettamente con i miei gusti.

Ecco il Purple Crush in tutto il suo splendore :














































































martedì 12 maggio 2020

Water Marbling Attempts

Dopo aver postato la mia prima water marble nail art ho deciso di mostrarvi alcune delle prove che ho fatto prima di riuscire a crearne una che valesse la pena di essere postata... ad oggi, dopo svariati tentativi effettuati sulle unghie e sulle tip, credo ancora che quella postata sopra sia quella un pochino meglio riuscita.
Questa tecnica mi piace tantissimo, ma devo ammettere che richiede parecchia pazienza, perché le prove che falliscono sono nettamente superiori a quelle che riescono... perlomeno a me   --___--'
Come ho già scritto nel post relativo alla mia Candy Marble, ho cercato assiduamente di individuare gli smalti adatti, ma purtroppo ancora non ho le idee ben chiare e credo che la riuscita della nail art dipenda da un sacco di fattori  come la temperatura, le condizioni ambientali e anche un po' di fortuna.
Eccomi quindi a postare alcune delle prove fatte che un po' di soddisfazione me l'hanno data, ma che dubito di riuscire a ricreare su tutte e dieci le unghie.
Beh naturalmente alcune sono veramente brutte e non vorrei assolutamente averle sulle unghie, ma per le tip possiamo chiudere un occhio ^_________^

Innanzi tutto vi mostro una marble creata su un unico dito, che mi piace un sacco... peccato che non ne verrà mai più una simile!!!

prove, esercizi di water marble






















Ed ecco le prove su tip :